Opera

Teodoro

melodramma eroico in 2 atti
Compositore:
Pavesi Stefano (22/01/1779 - 28/07/1850)
Librettista:
Rossi Gaetano (18/05/1774 - 25/01/1855)
Prima rappr.:
Venezia, Teatro La Fenice: 26/12/1812
Macrogenere:
melodramma
Lingua:
italiano

Ambientazione

La scena è nel Perù, nella Valle di Cayambur, fra le Cordiliere

Personaggi

N.PersonaggioQualifica personaggio Ruolo vocale
1 Teodoro guerriero francese soprano
2 Villuma grand'inca e pontefice [non indicato]
3 Palmore inca e padre di Anaide [non indicato]
4 Anaide vergine del sole [non indicato]
5 Elina sua compagna [non indicato]
6 Aza cacico [non indicato]

Quadri scenici

Atto primio

1.1 scena 1 - Parte deliziosa della valle di Cayambur
Parte deliziosa della valle di Cayambur: amene colline: ruscelli che vi trascorrono e vanno a formare un piccolo lago; capanne di varia struttura e colori: qualche fabbricato maestoso: un bosco di palme e cedri alla destra dello spettatore. Le cordiliere altissime circondano e chiudono la valle. La bocca d'una caverna otturata da sterpi e sassi rovinosi. Il sole è alzato e brillantissimo.

1.2 scena 6 - Boschetto sacro di cedri, palme
Boschetto sacro di cedri, palme, attiguo al tempio del Sole, nel cui recinto s'ergono le tombe degli Incas: tutte colle porte di cedro e colle bardelle e cardini d'oro: tutte a varia architettura. Una se ne distingue, che s'interna alla sinistra, più magnifica. Vi si legge il nome di Capana in lettere d'oro. Una bassa colonna, che serve d'ara avanti di essa, su cui in vasi d'oro ardono l'aloè, l'incenso.

1.3 scena 11 - [Tempio maestoso e selvaggio]
L'architettura di esso è maestosa nel suo genere selvaggio. È tutto ricoperto di lastre d'oro. Il santuario nel fondo figura una mezza rotonda, elevata sopra varj gradini. L'imagine del sole, tutta raggiante, dall'alto s'estende sino al basso della rotonda. Un altare quadrato riceve, accoglie i raggi, i quali sembrano dar fiamme a tre gran vasi d'oro su cui ardono aloè, cedro, incensi. Varie statue. Si distingue quella d'Ataliba, alla sinistra quella di Capana: più avanti, una coll'antico ecclesiastico abito europeo col nome di Làs-casas. Ne' bassi rilievi, si rappresentano i peruviani massacrati da Pizzarro e dagli Spagnuoli.

Atto secondo

2.1 scena 1 - Vestibulo al soggiorno delle Vergini
Vestibulo al soggiorno delle Vergini.

2.2 scena 3 - Interno della tomba di Capana
Interno della tomba di Capana. Esso è debolmente illuminato da qualche raggio di sole, che vi penetra dall'alto, formato a cupola aperta a varj lati. Simboli caratteristici.

2.3 scena 5 - Boschetto sacro
Boschetto sacro.

2.4 scena 7 - I *giardini del Tempio del Sole
I giardini del Tempio del Sole. Tutto vi è imitato in oro. Palme, cedri, aloè, cocco, frutta, fiori, augelli, tutto è in oro e in argento, e formano un vago contrasto col verde delle piante naturali. Il disegno, la distribuzione, le statue, le fontane, i viali sono di capriccio e gusto particolare. Quasi nel mezzo, alla sinistra, si vede magnifica facciata della tomba di Capana, di cui altra parte si ergeva nel boschetto sacro. Gli ornati di essa tutti in oro e argento.

2.5 scena 11 - Vestibulo al soggiorno delle Vergini
Vestibulo al soggiorno delle Vergini.

2.6 scena 13 - Luogo sterile, opaco, incolto
Luogo sterile, opaco, incolto a' piedi d'una roccia alpestre, all'imboccatura d'ampia caverna. È tutto all'intorno chiuso da masse rovinose. Qualche albero selvaggio sfrondato. La caverna è destinata tomba a' rei. La notte che comincia, accresce l'orrore del loco. La luna è quasi sempre oscurata dalle nubi.

Rappresentazioni

DataLuogo ed EdificioTitoloGenereRappresentazione
26/12/1812 Venezia, Teatro La Fenice Teodoro melodramma eroico prima assoluta
carn. 1815 Mantova, Regio Teatro Teodoro melodramma eroico
aut. 1815 Milano, Teatro Re Teodoro melodramma eroico
prim. 1816 Trieste, Nuovo Teatro Teodoro melodramma eroico
1817 Brescia, Nuovo Grande Teatro Teodoro melodramma eroico versione riv.
carn. 1818 Firenze, Teatro della Pergola Teodoro melodramma eroico

Libretti

AnnoTitoloEdizioneLuogo ed Editore
[1813] Teodoroprima edizione assoluta Venezia, Rizzi
1815 Teodoro Mantova, tipografia all'Apollo
[1815] Teodoro Milano, Tamburini
[1816] Teodoro Trieste, Gasparo Weis
1817 Teodoro Brescia, Spinelli e Valotti
[1818] Teodoro Firenze, Fantosini

Bibliografia

  • NGOpera
    The *new Grove dictionary of opera / edited by Stanley Sadie, London, Macmillan, 1992, 4 v.
  • Ambìveri 1998
    Ambìveri, Corrado, Operisti minori dell'Ottocento italiano, Roma, Gremese, 1998, 159 p..