Opera

La *punizione

melodramma in 3 atti
Compositore:
Pacini Giovanni (17/02/1796 - 06/12/1867)
Librettista:
Cencetti Giuseppe (1854 - ?)
Librettista:
[ Perini Cesare (1851 - ?) ?]
Prima rappr.:
Palermo, Teatro Carolino: prim. 1853
Macrogenere:
melodramma
Lingua:
italiano

Ambientazione

L'epoca è nel 1425. La scena è in Brusselles e suoi dintorni

Personaggi

N.PersonaggioQualifica personaggio Ruolo vocale
1 Rodrigo governatore di Brusselles per la duchessa di Brabante; vecchio di 80 anni [non indicato]
2 Lidia sua figlia [non indicato]
3 Arminio capitano delle armi di Brabante [non indicato]
4 Brenno figli di Rodrigo [non indicato]
5 Paolo [figli di Rodrigo] [non indicato]
6 Montosino [figli di Rodrigo] [non indicato]
7 Maser partigiano occulto del duca di Borgogna [non indicato]
8 Amalia confidente di Lidia [non indicato]
9 un carceriere [non indicato]

Quadri scenici

Atto primo

1.1 scena 1 - Piazzale fuori d'una porta di Brusselles
Piazzale fuori d'una porta di Brusselles con veduta di lontana campagna: tutto mostra che ivi ha luogo la festa delle Calende di maggio.

1.2 scena 3 - Atrio nel palazzo di Rodrigo
Atrio nel palazzo di Rodrigo; a sinistra dello spettatore è l'ingresso comune, alla destra è la comunicazione con una cappella. S'avvicina il tramonto.

1.3 scena 4 - Sala di stile gotico in casa di Rodrigo
Sala di stile gotico in casa di Rodrigo, le cui pareti sono coperte d'arazzi rappresentanti fatti storici del Brabante. Ai lati quattro porte praticabili. È rischiarata da lumi.

Atto secondo

2.1 scena 1 - Una *strada di Brusselles
Una strada di Brusselles. Da un lato una casa con porta praticabile; dalla parte opposta il prospetto di un tempio con gradinata praticabile, davanti a cui arde una lampada. È notte.

Atto terzo

3.1 scena 1 - Folta mucchia d'alberi nelle vicinanza si Brusselles
Folta mucchia d'alberi nelle vicinanza si Brusselles, che si vedrà in lontano.

3.2 scena 4 - Grand'atrio d'un carcere di stile gotico
Grand'atrio d'un carcere di stile gotico sostenuto da colonne, fuori delle quali si vede un cortile. A destra di prolunga un corridore che mette alle porte di varie prigioni; a sinistra nel fondo è un grande cancello, che lascierà vedere parte della città. È notte; alcuni fanali spandono fioco lume.

Rappresentazioni

DataLuogo ed EdificioTitoloGenereRappresentazione
prim. 1853 Palermo, Teatro Carolino Lidia di Brabante melodramma prima assoluta
08/03/1854 Venezia, Teatro La Fenice La *punizione melodramma
carn. 1857 Roma, Teatro Apollo La *punizione melodramma
21/10/1858 Bologna, Teatro Comunale Lidia di Bruxelles melodramma

Libretti

AnnoTitoloEdizioneLuogo ed Editore
[1853] La *punizione Venezia, Teresa Gattei
1857 La *punizione Roma, Gio. Olivieri
[1858] Lidia di Bruxelles Bologna, Belle Arti

Bibliografia

  • NGOpera
    The *new Grove dictionary of opera / edited by Stanley Sadie, London, Macmillan, 1992, 4 v.
  • Ambìveri 1998
    Ambìveri, Corrado, Operisti minori dell'Ottocento italiano, Roma, Gremese, 1998, 159 p..
  • Grove Music Online: (Lidia di Brabante (os, Gaetano [surname illegible]), unperf. [listed by Pacini in an MS list, 1859, as Palermo, Carolino, spr. 1853], eventually given as La punizione)
    Grove Music Online,  .