Opera

La *Bellinda

commedia per musica in 3 atti
Compositore:
Tritto Giacomo (02/04/1733 - 16 o 17 set. 1824)
Librettista:
Cerlone Francesco (ca. 1730 - ca. 1812)
Prima rappr.:
Napoli, Teatro Nuovo: carn. 1781
Macrogenere:
melodramma
Lingua:
italiano

Ambientazione

Fingesi l'azzione sulle vicinanze di Capua, nella contea di Belfiore.

Personaggi

N.PersonaggioQualifica personaggio Ruolo vocale
1 Bellinda ortolana semplicetta ed onesta destinata sposa di Gasparrino Scajenza [non indicato]
2 Felicella giovanetta allegra governatrice del palazzo feudale del Contino, stata amata un tempo da Gasparrino col nome di Periniello [non indicato]
3 cavalier de Blo' cugino della marchesina [non indicato]
4 Bartolone sindico del paese e confidente del contino, uomo sciocco e rustico [non indicato]
5 Contino di Belfiore destinato sposo della marchesina, ma perduto amante di Bellinda [non indicato]
6 Gasparrino Scajenza giovine grazioso destinato sposo di Bellinda, rustico benestante stato un tempo amante di Felicella col nome di Periniello [non indicato]
7 don Crispino Carcavreccie agente del Contino, uomo anco sciocco, ma che presume esser letterato [non indicato]
8 marchesina di Brevil destinata sposa del Contino, damina prudente spiritosa ed ereditiera [non indicato]

Quadri scenici

Atto primo

1.1 scena 1 - Cortile spazioso
Cortile spazioso di un palazzo feudale ad uso di castello con torri e finestre ben alte da terra con cancelli di ferro; portone in prospetto serrato per cui si esce all'aperta campagna; loggia pratticabile da cui per una capricciosa scala divisa in diversi piani si cala nel cortile sudetto. Nell'alzarsi il sipario si vede Bellinda cauta e guardigna che sulle punte de piedi viene sulla loggia. Nell'istesso tempo apre Gasparrino il portone da fuori la campagna ed entra nel cortile sospettoso e tremante, poi sulle finestre e sulla loggia Don Crispino, Bartolone e Felicella non in tutto vestiti con armizzeri armati di arme bianche e fucili. Poi tutti a basso per impedir la fuga di Bellinda e Gasparrino.

1.2 scena 5 - Fondo sassoso di orrida oscura valle
Fondo sassoso di orrida oscura valle con rozze fabriche antiche a forma di aquedotti, con porte chiuse e cancelli; saranno dette fabriche tutte ricoperte d'edere, bronchi, spine ed altre piante selvaggie.

1.3 scena 7 - Gran galleria
Gran galleria nella contea di Belfiore con porte laterali e sedie.

Atto secondo

2.1 scena 8 - Orrido sotterraneo
Orrido sotterraneo a foggia di laberinto con moltissime giravolte con porta di ferro irruginita da un lato, dall'altro bocche di aquedotti mattonati e diruti dal tempo.

2.2 scena 10 - Camera corta
Camera corta nel palazzo del Contino.

2.3 scena 11 - Galleria
Galleria come prima con gabinetti, sedie e tavolino.

Atto terzo

3.1 scena 4 - Larga campagna
Larga campagna con profondo fiume che l'attraversa per cui venir deve a suo tempo Bellinda dentro un piccol battello.

Rappresentazioni

DataLuogo ed EdificioTitoloGenereRappresentazione
carn. 1781 Napoli, Teatro Nuovo La *Bellinda, o L'ortolana fedele ob prima assoluta
carn. 1781 Napoli, Teatro Nuovo La *Bellinda commedia per musica
aut. 1792 Palermo, Teatro di Santa Cecilia La *Belinda dramma giocondo per musica

Libretti

AnnoTitoloEdizioneLuogo ed Editore
1781 La *Belinda Napoli, [s.n.]
1792 La *Belinda Palermo, Solli

Bibliografia