Opera

Romolo ed Ersilia

dramma per musica in 3 atti
Compositore:
Myslivecek Josef (09/03/1737 - 04/02/1781)
Librettista:
Metastasio Pietro (1698 - 1782)
Prima rappr.:
Napoli, Teatro San Carlo: 13/08/1773
Macrogenere:
melodramma
Lingua:
italiano

Ambientazione

L'azione si rappresenta nell'angusto recinto della nascente Roma.

Personaggi

N.PersonaggioQualifica personaggioRuolo vocale
1 Romolo re e fondatore di Roma [non indicato]
2 Ersilia illustre principessa sabina, ambita sposa di Romolo [non indicato]
3 Curzio principe degli Antemnati, padre d'Ersilia [non indicato]
4 Acronte principe de' Ceninesi, implacabile nemico di Romolo e rigettato pretensore d'Ersilia [non indicato]
5 Valeria nobile donzella romana promessa sposa d'Acronte e da lui abbandonata [non indicato]
6 Ostilio patrizio romano, amico di Romolo e generoso amante di Valeria [non indicato]

Quadri scenici

Atto primo

1.1 scena 1 - Gran piazza di Roma
Gran piazza di Roma circondata di pubbliche e private fabbriche in parte non ancor terminate ed in parte adombrate ancora da qualche albero frapposto. Campidoglio in faccia selvaggio pur anche ed incolto con ara ardente innanzi alla celebre annosa quercia consagrata a Giove sulla cima del medesimo, donde per doppia spaziosa strada si discende sul piano. L' ara, la quercia, il monte, gli alberi e gli edifici tutti della gran piazza suddetta sono vagamente guarniti di festoni di fiori capricciosamente disposti per solennizzar le nozze de' giovani romani e delle donzelle sabine.

1.2 scena 7 - Appartamenti
Appartamenti destinati nella reggia ad Ersilia sul colle Palatino.

Atto secondo

2.1 scena 1 - Logge interne
Logge interne nella reggia, dalle quali veduta della porta Carmentale e della rupe Tarpea.

2.2 scena 7 - Gabinetti
Gabinetti, viali coperti ed altri edifici di verdure, tutti imitanti architettura sulla falda del Palatino.

Atto terzo

3.1 scena 1 - Sito angusto
Sito angusto ed incolto negli orti palatini, ristretto fra scoscesi ed elevati sassi, bagnato da un'acqua cadente e soltanto illuminato dall'alto quanto permettono le frondose piante che gli sovrastano.

3.2 scena 6 - Luogo spazioso
Luogo spazioso alle radici del colle Palatino ornato già per festeggiare le seguite nozze con le donzelle sabine, donde per magnifica scala si ascende alla reggia di Romolo situata sul colle suddetto. La scena è tutta ingombrata di numeroso popolo accorso al ritorno del vincitore. Fra lo strepito de' pubblici applausi si avanza Romolo coronato d' alloro, preceduto da' littori, da' prigionieri sabini e dalle spoglie opime del vinto Acronte, e seguito dal trionfante esercito vittorioso.

Rappresentazioni

DataLuogo ed EdificioTitoloGenereRappresentazione
13/08/1773 Napoli, Teatro San Carlo Romolo ed Ersilia dramma per musica prima assoluta

Libretti

AnnoTitoloEdizioneLuogo ed Editore
1773 Romolo ed Ersiliaprima edizione Napoli, Francesco Morelli

Bibliografia