Opera

Non essere geloso

commedia in musica in 2 atti
Compositore:
Pilotti Giuseppe (1810 - ?)
Librettista:
[ Gasbarri Gaetano (1797 - ?)]
Prima rappr.:
Bologna, Teatro Contavalli: carn. 1815
Macrogenere:
melodramma
Lingua:
italiano

Ambientazione

La scena si finge nella locanda di Gianfrullo e nella casa di Carotta

Personaggi

N.PersonaggioQualifica personaggio Ruolo vocale
1 Belille capitano de' Dragoni [non indicato]
2 Laborde sua ordinanza [non indicato]
3 Teresina moglie di Carotta [non indicato]
4 Carotta trombetta de' Dragoni [non indicato]
5 Carlotta moglie di Gianfrullo [non indicato]
6 Gianfrullo locandiere [non indicato]
7 Tonino cameriere della locanda [non indicato]

Quadri scenici

Atto primo

1.1 scena 1 - Sala comune nella locanda
Sala comune nella locanda.

1.2 scena 3 - Camera in casa di Carotta
Camera in casa di Carotta.

1.3 scena 5 - Camera del Capitano nella locanda
Camera del Capitano nella locanda.

1.4 scena 8 - Camera in casa di Carotta
Camera in casa di Carotta.

1.5 scena 14 - Camera del Capitano nella locanda
Camera del Capitano nella locanda.

1.6 scena 19 - Scena buia
La scena è sempre buia.

Atto secondo

2.1 scena 1 - Camera del capitano
Camera del capitano, come nell'atto primo.

2.2 scena 5 - Camera della locanda
Camera della locanda, come nell'atto primo.

2.3 scena 10 - Camera in casa di Carotta
Camera in casa di Carotta, come nel primo atto.

Rappresentazioni

DataLuogo ed EdificioTitoloGenereRappresentazione
carn. 1815 Bologna, Teatro Contavalli Non essere geloso commedia in musica prima assoluta
estate 1816 Firenze, Teatro dei Risoluti Non essere geloso commedia in musica
aut. 1816 Lucca, Teatro Castiglioncelli Non essere geloso dramma giocoso per musica
carn. 1818 Livorno, Teatro degli Accademici Avvalorati Non essere geloso, ossia Il trombetta dramma giocoso per musica

Libretti

AnnoTitoloEdizioneLuogo ed Editore
[1815] Non essere gelosoprima edizione Bologna, Sassi
[1816] Non essere geloso Firenze, Fabbrini
[1816] Non essere geloso [Lucca], Benedini e Rocchi
1818 Non essere geloso, ossia Il trombetta Livorno, Pietro Meucci