Opera

Almanzor

melodramma serio in 2 atti
Compositore:
Tadolini Giovanni (18 ott. ?1789 - 29/11/1872)
Librettista:
Romani Felice (31/01/1788 - 28/01/1865)
Prima rappr.:
Trieste, Teatro Grande: 22/09/1827
Macrogenere:
melodramma
Lingua:
italiano

Ambientazione

La scena di finge in Granata

Personaggi

N.PersonaggioQualifica personaggio Ruolo vocale
1 Almanzor re di Granata, amante di Azema [non indicato]
2 Azema giovane principessa, figlia di Sulemano [non indicato]
3 Sulemano antico re di Granata [non indicato]
4 Alamar capo dei Zegridi [non indicato]
5 Alì suo confidente [non indicato]
6 Omar capo degli Abenseraghi [non indicato]
7 Fatima confidente di Azema [non indicato]

Quadri scenici

Atto primo

1.1 scena 1 - Riva amenissima presso i giardini dell'Alambra
Riva amenissima presso i giardini dell'Alambra; quartiere di Granata ove è situato il magnifico palazoz de're mori, i cui cancelli d'oro si veggono da un lato. Dall'altro vedesi una moschea. In fondo di prospetto si scorgono i monti Alpuxari. E' notte.

1.2 scena 10 - Sala del trono nell'Alambra
Sala del trono nell'Alambra detto il salone d'oro.

1.3 scena 12 - Luogo remoto nei giardini reali
Luogo remoto nei giardini reali.

1.4 scena 16 - Cortile dell'Alambra
Cortile dell'Alambra, detto dei leoni.

Rappresentazioni

DataLuogo ed EdificioTitoloGenereRappresentazione
22/09/1827 Trieste, Teatro Grande Almanzor melodramma serio prima assoluta

Libretti

AnnoTitoloEdizioneLuogo ed Editore
[1827] Almanzorprima edizione Trieste, Weis

Bibliografia

  • Grove Music Online:
    Grove Music Online, .
  • Ambìveri 1998
    Ambìveri, Corrado, Operisti minori dell'Ottocento italiano, Roma, Gremese, 1998, 159 p..