Opera

Rossane

melodramma in 3 atti
Compositore:
Schoberlechner Franz (21/07/1797 - 07/01/1843)
Librettista:
Rossi Gaetano (18/05/1774 - 25/01/1855)
Prima rappr.:
Milano, Teatro alla Scala: 09/02/1839
Macrogenere:
melodramma
Lingua:
italiano

Ambientazione

L'azione è in Costantinopoli. Nel castello delle sette Torri, residenza imperiale, e vicinanze

Personaggi

N.PersonaggioQualifica personaggio Ruolo vocale
1 Rossane sultana, favorita d'Amurat [non indicato]
2 Zeira [non indicato]
3 Fanor gran visir [non indicato]
4 Rustano rinegato, emiro [non indicato]
5 Narseno artiere [non indicato]
6 Tamas custode di una delle torri del castello [non indicato]
7 un incognito [non indicato]

Quadri scenici

Parte prima

1.1 scena 1 - Strada remota in Costantinopoli
Strada remota in Costantinopoli. Spiaggia di mare nel fondo. Un muro basso rovinoso ne forma il parapetto. A destra una casa di modesta apparenza. Una piccola via la divide da una moschea. A sinistra archi diroccati, debolmente rischiarati da un fanale. Muraglie d'orti. In lontananza si distingue il castello delle sette totti che si scorgono dal fanale piantato su ciascuna d'esse. Comincia la notte.

Parte seconda

2.1 scena 1 - Stanza nell'appartamento di Rossane
Stanza nell'appartamento di Rossane. Tutta la magnificenza ed eleganza orientale ne' dipinti, ornati, arredi. Due porte laterali ed un tavolino.

2.2 scena 5 - Deliziosi giardini
Deliziosi giardini nel castello delle sette torri che si vede quasi in prospetto e dal quale si discende per maestosa gradinata lateralmente ornata di vasi di fiori i più scelti. Fra gli alberi s'intrecciano ghirlande, pendono variate bandiere colle iniziali di Amirat e Rossane. Al principio dei viali, a destra e a sinistra, un kiosco di verdura fiorito foltissimo, giuochi d'acque, fontane.

Parte terza

3.1 scena 1 - Atrio di carceri
Atrio di carceri nella gran torre del castello delle stte torri. Porta d'ingresso nel fondo. A destra e sinistra un arco d'andito alle carceri. Finestra appresso la porta. Un tavolino con occorrente per iscrivere. Due sedie.

3.2 scena 7 - Una *sala nella torre
Una sala nella torre. Vi fan capo due grandi scale una che monta e l'altra che scende. L'adito di ciascuna di queste scale occupa una parte del fondo. Quella che monta (a destra), si perde fra i fregi nell'alto. Quella che discende (a sinistra) si perde al di sotto. Non si scorge né d'onde partono, né ove terminano. Una griglia laterlmente ad uso di porta. Lampade opache, appese qua e là sotto la volta della sala, la rischiarano debolmente.

Rappresentazioni

DataLuogo ed EdificioTitoloGenereRappresentazione
09/02/1839 Milano, Teatro alla Scala Rossane melodramma prima assoluta

Libretti

AnnoTitoloEdizioneLuogo ed Editore
1839 Rossaneprima edizione assoluta Milano, Gaspare Truffi

Bibliografia