Opera

Colombo

melodramma serio in 2 atti
Compositore:
Ricci Luigi (8 giu. o lug. 1805 - 31/12/1859)
Librettista:
Romani Felice (31/01/1788 - 28/01/1865)
Prima rappr.:
Parma, Nuovo Ducal Teatro: 27/06/1829
Macrogenere:
melodramma
Lingua:
italiano

Ambientazione

La scena è presso il mare nel campo castigliano e in Maina, tribù selvaggia della Giamaica. L'epoca è l'ultimo viaggio di Colombo.

Personaggi

N.PersonaggioQualifica personaggio Ruolo vocale
1 Cristoforo Colombo [non indicato]
2 Fernando figlio di Cristoforo, amante di Zilia [non indicato]
3 Zilia giovane americana figlia di Jarico [non indicato]
4 Jarico cacico di Maima [non indicato]
5 Zamoro cacico d'Haiti, rifuggito in Maima, amante di Zilia [non indicato]
6 Diego ufficiale castigliano [non indicato]
7 Bartolomeo Fiesco [non indicato]

Quadri scenici

Atto primo

1.1 scena 1 - Abitazioni dei selvaggi
Recinto presso le abitazioni dei selvaggi di Maima. In fondo boschi e colline. In mezzo della scena è in piedi Zamoro circondato da un drappello di guerrieri haitiani. Da un lato Jarico seduto sopra un sasso. Qua e là, da ambe le parti, sono sparsi a gruppi i selvaggi di Maima in atto di deliberare sovra cose udite.

1.2 scena 5 - Interno del campo
Interno del campo di Colombo sulle rive del mare. Veggonsi i navigli castigliani che naufragarono, arenati sulla spiaggia, e su di essi innalzate le fortificazioni. I castigliani sono tutti sulle navi, rivolti in mare, cercando di scoprire qualche nave nel lontano orrizzonte. Esce quindi Colombo.

1.3 scena 9 - Vasta foresta
Vasta foresta presso il campo di Colombo. D'ambi i lati profonde caverne. Il sole è al tramonto.

Atto secondo

2.1 scena 1 - Interno della capitana
La decorazione rappresenta l'interno della capitana di Colombo.

2.2 scena 5 - Interno delle abitazioni dei selvaggi
Interno delle abitazioni dei selvaggi, ove custodiscono i loro prigionieri.

2.3 scena 11 - Recinto sacro
Recinto sacro che mette al sotterraneo dedicato agli dei di Maima, la di cui apertura vedesi in mezzo. Il luogo è aperto nel fondo, e da lontano scopresi il mare. E' notte. Il cielo è sereno e stellato, e a poco a poco si leva la luna.

Rappresentazioni

DataLuogo ed EdificioTitoloGenereRappresentazione
27/06/1829 Parma, Nuovo Ducal Teatro Colombo melodramma serio prima assoluta

Libretti

AnnoTitoloEdizioneLuogo ed Editore
1829 Colomboprima edizione Parma, Carmignani

Bibliografia

  • NGOpera
    The *new Grove dictionary of opera / edited by Stanley Sadie, London, Macmillan, 1992, 4 v.
  • Grove Music Online:
    Grove Music Online, .
  • Ambìveri 1998
    Ambìveri, Corrado, Operisti minori dell'Ottocento italiano, Roma, Gremese, 1998, 159 p..