Opera

Gli *Elvezi, o sia Corrado di Tochenburgo

melodramma in 2 atti
Compositore:
Pacini Giovanni (17/02/1796 - 06/12/1867)
Librettista:
Rossi Gaetano (18/05/1774 - 25/01/1855)
Prima rappr.:
Napoli, Teatro San Carlo: 12/01/1833
Macrogenere:
melodramma
Lingua:
italiano

Ambientazione

L'azione è in Elvezia

Personaggi

N.PersonaggioQualifica personaggio Ruolo vocale
1 --- Elvezi [non indicato]
2 Corrado di Tochenburgo [prode, crociato in Palestina, padre di Idalide] [non indicato]
3 Idalide di lui figlia [moglie di Teoberto] [non indicato]
4 Illonello di Sargans [cavaliere, amico di Corrado, da questi promesso sposo a Idalide] [non indicato]
5 --- Brettoni [non indicato]
6 Teoberto d'Almont [figlio di Valafrido, marito di Idalide] [non indicato]
7 Sigiero d'Arcj [cavaliere bretone, fedele a Teoberto] [non indicato]
8 un figlio di Teoberto e d'Idalide di anni 5 [non indicato]

Quadri scenici

Atto primo

1.1 scena 1 - Rovine d'un priorato
Rovine d'un priorato le quali occupano tutta la destra e parte del prospetto. Folta boscaglia alla sinistra, che dal piano s'estende sulla motagna. Fra questa e le rovine, seno d'un lago. Al di là di questo scorgonsi villaggi, colline; più in alto castelli. Capanne di pastori e cacciatori sulla montagna. Un ponte rustico unisce due massi, sotto del quale un torrente si getta nel lago. Sopra un'avanzo di colonna arde un lume entro una lampada semichiusa. Una fiaccola appresso. La notte è quasi al termine: a poco a poco all'oscurità succede il rosseggiar dell'aurora. ...

1.2 scena 3 - Gabinetto nel castello di Tochenburgo
Gabinetto nel castello di Tochenburgo.

1.3 scena 4 - Cappella sotterranea
Cappella sotterranea ove stanno le varie tombe della famiglia di Tochenburgo. Alla destra una tomba di recente eretta. Al di sopra v'è iscritto "Ad Elvigi di Tochenburgo". Alla sinistra una porta chiusa, che dagli appartamenti, per qualche gradino, conduce nel tempio. Vi si discende tortuosa scala. Archi laterali di comunicazione co' sotterranei del castello.

Atto secondo

2.1 scena 1 - [manca la pagina]

2.2 scena 3 - Rovine
Rovine, montagna, bosco, come nella scena prima dell'atto I.

2.3 scena 4 - Arcata chiusa da cancelli
Arcata chiusa da cancelli, traverso i quali si scorgono le mura, e parte incolta d'orti e giardini.

2.4 scena 6 - Pianura all'intorno ombreggiata da alberi
Pianura all'intorno ombreggiata da alberi. A destra esterno d'antico tempio, in parte nacsosto da pini. Alla sinistra un casale. Nel prospetto collina. All'intorno sono alzate delle tende, formate botteghe, dalle quali esposti si veggono oggetti di merci, di mode, d'armi, di frutta, di fiori. Un astrologo, un giullare, un giuocolatore, presso alle lor tende.

Rappresentazioni

DataLuogo ed EdificioTitoloGenereRappresentazione
12/01/1833 Napoli, Teatro San Carlo Gli *Elvezi, o sia Corrado di Tochenburgo melodramma prima assoluta

Libretti

AnnoTitoloEdizioneLuogo ed Editore
1833 Gli *Elvezi, o sia Corrado di Tochenburgoprima edizione assoluta Napoli, Flautina

Bibliografia

  • NGOpera
    The *new Grove dictionary of opera / edited by Stanley Sadie, London, Macmillan, 1992, 4 v.
  • Ambìveri 1998
    Ambìveri, Corrado, Operisti minori dell'Ottocento italiano, Roma, Gremese, 1998, 159 p..