Opera

I *corsari

melodramma semiserio in 2 atti
Compositore:
Mazzucato Alberto (28/07/1813 - 31/12/1877)
Librettista:
Romani Felice (31/01/1788 - 28/01/1865)
Librettista:
Solera Temistocle (25/12/1815 - 21/04/1878)
Prima rappr.:
Milano, Teatro alla Scala: 15/02/1840
Macrogenere:
melodramma
Lingua:
italiano

Ambientazione

La scena è nell'isola di Majorca nel vecchio castello di Belmonte e nel palazzo di Don Fernando.

Personaggi

N.PersonaggioQualifica personaggio Ruolo vocale
1 don Alvaro capitano di vascello, reduce dalla schiavitù d'Algeri, padre di [Serafina e Chiara] [non indicato]
2 Serafina [figlia di don Alvaro] [non indicato]
3 Chiara [figlia di don Alvaro] [non indicato]
4 don Fernando tutore di Serafina, falso amico di Don Alvaro, ricco signore di Minorca [non indicato]
5 don Ramiro figlio del podestà di Minorca, destinato sposo di Serafina [non indicato]
6 Picaro antico servitore di Don Fernando, ora pirata [non indicato]
7 Simoncino benestante del villaggio di Belmonte [non indicato]
8 Lisetta figlia di Sancio e di [Agnese] [non indicato]
9 Agnese custode del castello di Belmonte [non indicato]
10 Spalatro capo de' pirati [non indicato]
11 Gennaro capo de' pirati [non indicato]

Quadri scenici

Atto primo

1.1 scena 1 - Spiaggia di mare coperta di rovine moresche
Spiaggia di mare coperta di rovine moresche: sorge da un lato un rustico fabbricato donde si scende per un sentiere che conduce alla marina. Qua e là vedonsi delle arcate, delle colonne infrante e degli avanzi di diversi monumenti, nel mezzo dei quali crescono arboscelli, fiori e piante parassite. Dall'altro vi è un sarcofago antico; in fondo alcuni scogli sorgono dal mare, e da un lato più vicino alla spiaggia evvi una rocca dirupata. È appena giorno. La riva è coperta di villici. Chi reca nasse, chi reti, chi è intento a varare barchette. Tutto è movimento.

1.2 scena 7 - Agreste recinto nei giardini del castello di Don Fernando
Il teatro rappresenta un agreste recinto nei giardini del castello di Don Fernando, fatto a guisa di capanna: in fondo è un cancello che mette alla campagna.

1.3 scena 12 - Sala antica nel castello abbandonato di Belmonte
Sala antica nel castello abbandonato di Belmonte. Evvi da un lato un piedistallo quadro con una statua rappresentante un guerriero che calpesta un affricano. Porte laterali. La scena è oscura. Si apre il piedistallo e n'esce da un trabochello Spalatro, indi alcuni pirati con una lanterna accesa.

Atto secondo

2.1 scena 1 - Agreste recinto
Agreste recinto ecc. come nell'atto primo.

2.2 scena 3 - Interno di un'antica cisterna
Interno di un'antica cisterna. In fondo, da un lato, avvi una porta chiusa, dall'altro un'apertura che mette ad una scala la quale fingesi che termini ad altri corridoi più alti del castello, e al trabocchello della statua ove Picaro si è celato con Serafina. Da una parte e dall'altra rovine, arcate e nascondigli. È notte.

2.3 scena 15 - Spiaggia di mare
Spiaggia di mare, come nell'atto primo.

Rappresentazioni

DataLuogo ed EdificioTitoloGenereRappresentazione
15/02/1840 Milano, Teatro alla Scala I *corsari melodramma semiserio prima assoluta

Libretti

AnnoTitoloEdizioneLuogo ed Editore
1840 I *corsariprima edizione Milano, Gaspare Truffi

Bibliografia

  • NGOpera
    The *new Grove dictionary of opera / edited by Stanley Sadie, London, Macmillan, 1992, 4 v.
  • Grove Music Online:
    Grove Music Online, .
  • Ambìveri 1998
    Ambìveri, Corrado, Operisti minori dell'Ottocento italiano, Roma, Gremese, 1998, 159 p..