Opera

I *bramini

dramma seiro per musica in 2 atti
Compositore:
Gnecco Francesco (ca. 1769 - 1810-11)
Librettista:
Scatizzi Stefano (1810 - ?)
Prima rappr.:
Livorno, Teatro degli Accademici Avvalorati: aut. 1806
Macrogenere:
melodramma
Lingua:
italiano

Personaggi

N.PersonaggioQualifica personaggio Ruolo vocale
1 Argete capo dei Bramini [non indicato]
2 Emira sposa di Vairo [non indicato]
3 Vairo principe indiano [non indicato]
4 Zamor bramino [non indicato]
5 Cefane donzella del tempio [non indicato]
6 Mahmed I principe mussulmano [non indicato]
7 Tobar bramino [non indicato]

Quadri scenici

Atto primo

1.1 scena 1 - Magnifica pagoda
Magnifica pagoda, o sia tempio in prospetto con atrio, adorna di statue rappresentanti i diversi idoli degl'Indiani. A destra, imboccatura d'un orribile sotterraneo chiuso con cancelli di ferro.

1.2 scena 5 - Tempio magnifico
Tempio magnifico i cui archi sono sostenuti da grandissime colonne di pietra. Fra mezzo alle medesime, sopra piedistalli uniformi, si veggono degl'idoli d'oro. In faccia sotto un tempietto sostenuto da quattro colonne d'argento vi è la Trimurti, deità indiana tutta d'oro, piantata sopra una grande e ricchissima base pure d'argento e corniciata d'oro.

1.3 scena 10 - Giardino deliziosissimo
Giardino deliziosissimo in cui vi sono diverse statue rappresentanti le Grazie ed i geni dell'amore; dei sedili ricoperti d'erbe e di fiori sono attorno alle acque che scherzosamente si veggono sortire da diverse nicchie architettate colla più grande eleganza. Da una parte si vede un laberinto costrutto di piante odorifere al cui ingresso vi stano delle donzelle ricoperte di velo.

1.4 scena 17 - Sotterraeo orribilissimo
Sotterraeo orribilissimo, incavato nella medesima terra con molte ampie volte naturali. Vi sono alcuni grandi pilastri e alcune grosse muraglie che servono in qualche parte di sostegno. Da una parte sopra uno di questi muri si vede una imboccatura non molto grande, che introduce in altri luoghi oscurissimi. Si ascende alla medesima per mezzo di una scala divisa da un ponte levatoio.

Atto secondo

2.1 scena 1 - Giardino
Giardino.

2.2 scena 5 - Carcere oscura
Carcere oscura, illuminata da un piccolo fanale.

2.3 scena 6 - Esterno del tempio
Esterno del tempio.

2.4 scena 8 - Esterno di un castello
Esterno di un castello con porta chiusa da un ponte levatoio. Si vede nel medesimo in qualche distanza, sopra una eminenza, il tempio con una ricca e vasta abitazione, circondata da giardini deliziosi.

Rappresentazioni

DataLuogo ed EdificioTitoloGenereRappresentazione
aut. 1806 Livorno, Teatro degli Accademici Avvalorati I *bramini dramma seiro per musica prima assoluta

Libretti

AnnoTitoloEdizioneLuogo ed Editore
[1806] I *braminiprima edizione assoluta Livorno, Tommaso Masi e comp.

Bibliografia

  • NGOpera
    The *new Grove dictionary of opera / edited by Stanley Sadie, London, Macmillan, 1992, 4 v.