Opera

Ernesto e Palmira

melodramma giocoso in 2 atti
Compositore:
Guglielmi Pietro Carlo (11/07/1772 - 21/02/1817)
Librettista:
Romanelli Luigi (21/07/1751 - 01/03/1839)
Prima rappr.:
Milano, Teatro alla Scala: 18/09/1813
Macrogenere:
melodramma
Lingua:
italiano

Ambientazione

L'azione si finge in Viterbo, e fuori

Personaggi

N.PersonaggioQualifica personaggio Ruolo vocale
1 Ernesto di carattere impetuoso e volubile, e di vista corta, destinato sposo a Palmira [non indicato]
2 Palmira ricca vedova brillante, abbandonata da lui per mal fondato sospetto d'infedeltà [non indicato]
3 Camillo amico d'Ernesto e suo compagno di viaggio [non indicato]
4 Pancrazio vecchio sommamente credulo ed ignorante, che si dà l'aria di gran politico, tutore ed amante di Drusilla [non indicato]
5 Drusilla ragazza capricciosa ed accorta [non indicato]
6 Tiberio medico, uomo litigioso, faccendone e inclinato alla caccia, fratello di Sofronia [non indicato]
7 Sofronia zitella attempata, ma galante e vogliosa di marito [non indicato]
8 Federico uffiziale di marina, cugino di Palmira [non indicato]

Quadri scenici

Atto primo

1.1 scena 1 - Rustiche abitazioni
Rustiche abitazioni in poca distanza dalla città di Viterbo. Vi si scorgono un'osteria, una bottega di calderaio, una di maniscalco, altra di falegname, altra di barbiere, altra di ciabattino.

1.2 scena 10 - Atrio in casa del signor Pancrazio
Atrio in casa del signor Pancrazio.

1.3 scena 13 - Sala in casa del dottor Tiberio
Sala in casa del dottor Tiberio: balconcino con cristalli, che guarda sulla strada.

1.4 scena 14 - Atrio
Atrio come sopra, in casa di Pancrazio.

1.5 scena 18 - Boschetto con antichi monumenti
Boschetto con antichi monumenti.

Atto secondo

2.1 scena 1 - Piazza
Piazza. Abitazioni e botteghe. In fondo alla scena un caffè con tavolini e sedie di fuori. Alla sinistra una locanda con insegna, e porta praticabile. Dirimpetto alla locanda, ma un poco più indietro, si vede la casa di Tiberio con porta praticabile, e con un balconcino egualmente praticabile, che sporge molto in fuori, fornito di cristalli, che si aprono a suo tempo, e si chiudono.

2.2 scena 7 - Boschetto
Boschetto, come nell'atto primo.

2.3 scena 11 - Luogo di delizie
Luogo di delizie, contiguo al giardino in casa di Pancrazio.

Rappresentazioni

DataLuogo ed EdificioTitoloGenereRappresentazione
18/09/1813 Milano, Teatro alla Scala Ernesto e Palmira melodramma giocoso prima assoluta

Libretti

AnnoTitoloEdizioneLuogo ed Editore
[1813] Ernesto e Palmiraprima edizione assoluta Milano, Società tipografica de' Classici Italiani