Opera

Atala

tragedia lirica in 3 atti
Compositore:
Butera Andrea (1822 - 1862)
Librettista:
Sapios I. (fl. 1851 - ?)
Prima rappr.:
Palermo, Teatro Carolino: 05/04/1851
Macrogenere:
melodramma
Lingua:
italiano

Ambientazione

L'azione è nella Florida. Epoca, la metà del secolo XVII.

Personaggi

N.PersonaggioQualifica personaggio Ruolo vocale
1 Atala nativa spagnuola, figlia di Simaghan [non indicato]
2 Simaghan capo della tribù de' Muscogulghi [non indicato]
3 Chactas giovine Natchese [non indicato]
4 un solitario spagnuolo [non indicato]
5 il Mico o gran capo dei Sachems [non indicato]
6 Tarmo confidente di Simaghan [non indicato]

Quadri scenici

Parte prima

1.1 scena 1 - Pianura sulle rive del fiume Chata-Uche
Pianura sulle rive del fiume Chata-Uche. In fondo veduta del fiume in lontano e varii tuguri, ove soggiornano i Muscogulghi. Da un lato una capanna che serve di prigione a Chactas: una guardia le passeggia d'innanzi. È notte. La luna è velata da oscure nubi.

1.2 scena 3 - Interno della prigione di Chactas
Interno della prigione di Chactas.

Parte seconda

2.1 scena 1 - Interno di capanna di Atala
Interno di capanna di Atala.

2.2 scena 3 - Il padiglione del Consiglio
Il padiglione del Consiglio. Esso è di forma rotonda, sostenuto in giro da alberi di polito cipresso. Dalla sommità di questo si staccano alcune tele, che coprono all'intorno la sala, lasciando in ogni interstizio di esse un passaggio che mette alla campagna. Appiè dell'albero centrale arde in un tripode il fuoco del Consiglio. Dietro l'intercolunnio il bosco di sangue tetro di cipressi e di abeti. Si vedono in esso alcuni selvaggi, che venuti ad assistere al giudizio del prigioniero, ingannano le ore con barbara festa di danze e di canti.

Parte terza

3.1 scena 1 - Il deserto
Il deserto. Il Mississipi lo attraversa e si perde nel vasto orizzonte. Il sole è al tramonto. Dopo qualche tratto vedesi comparire Atala e Chactas sopra un'isoletta nuotante.

3.2 scena 3 - Il soggiorno degl'Indiani nel deserto
Il soggiorno degl'Indiani nel deserto. Da un lato una capanna, dall'altro, nel fianco d'una collina, la bocca d'una grotta, penitente dimora del Solitario. In fondo il boschetto della morte, a cui si va per un viale di cipressi e di magnolia.

Rappresentazioni

DataLuogo ed EdificioTitoloGenereRappresentazione
05/04/1851 Palermo, Teatro Carolino Atala tragedia lirica prima assoluta
aut. 1851 Milano, Teatro alla Canobbiana Atala tragedia

Libretti

AnnoTitoloEdizioneLuogo ed Editore
[ca. 1851] Atala Milano, Francesco Lucca
[1851] Atalanuova edizione Milano, Francesco Lucca
1851 Atalaprima edizione assoluta Palermo, Francesco Ruffino

Bibliografia

  • Ambìveri 1998
    Ambìveri, Corrado, Operisti minori dell'Ottocento italiano, Roma, Gremese, 1998, 159 p..
  • Legger 2005
    Legger, Gianni, Drammaturgia musicale italiana : dizionario dell'italianità nell'opera dalle origini al terzo millennio, [Torino], Fondazione del Teatro Regio di Torino, 2005, 1036 p..